ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

Banche italiane: rallentano i prestiti alle imprese

I prestiti alle famiglie sono aumentati ad aprile del 4,1% sui dodici mesi (+3,2% a marzo), mentre quelli alle società non finanziarie del 4,5% (+5,7% nel mese precedente).

Secondo i dati pubblicati qualche giorno fa da Banca d’Italia ad Aprile – fonte italiaoggi.it – i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, sono cresciuti del 3,7% sui dodici mesi (+3,9% nel mese precedente).

I prestiti alle famiglie sono aumentati del 4,1% sui dodici mesi (+3,2% a marzo), mentre quelli alle società non finanziarie del 4,5% (+5,7% nel mese precedente). Credito a fronte di tassi di interesse che sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni, comprensivi delle spese accessorie, soni aumentati all’1,73% (1,72% a marzo), mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo sono scesi al 7,95% (7,98% nel mese precedente).

Anche i tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono calati all’1,19% (1,25% a marzo), quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,80%, mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia allo 0,77%. Quanto ai tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,32% (0,33% nel mese precedente).

Act Finanz: il nostro management

Fabio Gallo, Act finanz
Fabio Gallo, Act Finanz Svizzera - CEO Act Finanz - ACT Finanz - Actfinanz
Fabio Gallo, CEO Act Finanz – ACT Finanz – Actfinanz
Gian Luca de Risi, Act Finanz
Gian Luca de Risi, CIO Act Finanz
IT