ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

Borse europee verso peggior trimestre da 2020

L’azionario europeo è indirizzato verso il suo peggior trimestre dall’inizio del 2020, con lo STOXX 600 che al momento perde il 2% registrando una perdita trimestrale di circa l’11%.

A Milano, con il FTSE MIB in calo del 2,6% (-22% nel primo semestre), le perdite più pesante vengono incassate dal comparto bancario, colpito dalle parole del presidente del consiglio di vigilanza della Bce, Andrea Enria che ha proposto un ricalcolo dei dividendi. 

UniCredit (BIT:CRDI), che nell’ultimo piano strategico al 2024 prevede una remunerazione per gli azionisti di 16 miliardi di euro, perde il 6,3%, mentre Intesa (BIT:ISP) cede il 4,5% con 22 miliardi di dividendi e buyback inclusi nel piano 2025. 

Discorso più complesso per Monte dei Paschi (BIT:BMPS), inc alo del 5% visto l’aumento di capitale iper-diluitivo da 2,5 miliardi previsto nel nuovo piano dell’Ad Lovaglio. 

In audizione presso la commissione per i Problemi economici e monetari del Parlamento europeo, Enria ha affermato il graduale aumento dei tassi di interesse “è vantaggioso per le banche”, ma le esposizioni di alcune banche alla Russia e l’indebolimento delle prospettive di crescita hanno portato “ad una revisione al rialzo degli accantonamenti per perdite su crediti”.

“Non si può escludere la possibilità di scenari di crescita e inflazione più avversi”, ha poi aggiunto il presidente del consiglio di vigilanza di Fracoforte, sottolineando come l’introduzione di nuove sanzioni e le ritorsioni da parte della Russia potrebbero avere “un impatto sul settore bancario”.

E’ in questo contesto che Enria proporrà alle banche un ricalcolo dei dividendi su scenari avversi e le previsioni sui requisiti patrimoniali in uno scenario più rischioso che includerà “un potenziale embargo sul gas o una recessione”.

“Le proiezioni macroeconomiche di giugno 2022 introdurranno per la prima volta uno scenario al ribasso che comporta una possibile recessione nel 2023 a seguito di interruzioni dell’approvvigionamento energetico dell’area dell’euro”, ha poi evidenziato Enria. 

fonte: https://it.investing.com

Act Finanz: il nostro management

IT