ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

Corte di Giustizia EU: banche obbligate a contributi fondo risoluzione

  • Home
  •  / 
  • News dal mondo
  •  / 
  • Corte di Giustizia EU: banche obbligate a contributi fondo risoluzione

Importante decisione assunta nei giorni scorsi da parte della Corte di Giustizia Europea circa il sistema bancario: la decisione dopo un controversia tra Bankitalia e State Street Bank (banca tedesca)

“L’obbligo delle banche di versare il contributo ordinario al Fondo di Risoluzione Nazionale sorge ogni primo gennaio e resta invariato tutto l’anno, nonostante le fusioni transfrontaliere mediante incorporazione”: lo ha stabilito la Corte di Giustizia della Ue, nelle conclusioni di una causa che vede la banca tedesca State Street contro Bankitalia.

La State Street Bank International ha esercitato, fino al 5 luglio 2015, la sua attività in Italia per mezzo di una banca autonoma, State Street Bank. Dal 6 luglio 2015, in seguito all’incorporazione di quest’ultima, la State Street Bank International ha continuato ad esercitare la sua attività sul territorio italiano per mezzo di una succursale. E si è rifiutata di versare il contributo al Fondo di Risoluzione ritenendo che il suo nuovo status la esentasse.

La Corte di Giustizia Europea ha invece concluso che i cambiamenti di status, “comprese le fusioni mediante incorporazione transfrontaliere”, non incidono sugli obblighi contributivi ordinari della banca, ma semmai su quelli straordinari, che non sono prevedibili.

act finanz gestori patrimoniali, whealt management. banche
act finanz gestori patrimoniali, wealth management. banche
IT