ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

ECONOMIA – La crisi del gas agita le banche

Economia, gas e banche: La situazione generata dalla crisi del gas sta aumentando l’allerta sugli istituti di credito europei.

La morte della regina Elisabetta II piomba su un Regno Unito stressato da cambiamenti politici repentini, con l’addio di Johnson e l’arrivo di Truss, e da una crisi economica tra le peggiori fra gli Stati più sviluppati.

La Bce sta intensificando le discussioni con i dirigenti delle banche sulla loro disponibilità, considerando un potenziale aumento delle insolvenze aziendali e un esaurimento della liquidità del mercato energetico, nel pieno del peggioramento della situazione di stallo sulle forniture di gas russo.

Il mese scorso l’organismo di vigilanza della banca con sede a Francoforte ha scritto agli istituti di credito, dicendo loro di analizzare l’impatto di un’interruzione del gas sulle loro attività, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

La crisi energetica può generare diverse scosse, anche a livello finanziario, come evidenzia tale allerta che la Bce ha diffuso sulle banche.

Banche avvisate da Bce: attenzione alla crisi del gas

Gli sforzi dell’Europa per evitare una vera e propria crisi energetica hanno trovato un grande ostacolo questo mese, dopo che la Russia si è mossa per interrompere l’approvvigionamento attraverso il suo principale gasdotto Nord Steam alla regione.

Le banche affrontano perdite crescenti con l’escalation della crisi energetica, soprattutto se si considerano i piani di molti istituti di credito di restituire dividendi eccezionali agli investitori dopo diversi anni di magra potenzialmente messi in dubbio.

fonte: money.it

Act Finanz: il nostro management

IT