ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

Economia post Covid: cambiano le 10 “potenze” mondiali…

  • Home
  •  / 
  • News dal mondo
  •  / 
  • Economia post Covid: cambiano le 10 “potenze” mondiali…

Su yahoo.com un interessante approfondimento legato all’economia post covid: o per meglio dire a come il Covid ha di fatto cambiato le “economie” mondiali.

Gli Stati Uniti, la Cina, il Giappone e la Germania sono ancora lì, ad occupare le prime quattro postazioni della graduatoria. C’è però un Paese che è uscito dalla top 10, proprio a causa della pandemia, secondo i dati del Fondo monetario internazionale (FMI), elaborati dall’analisi di CNBC che ha confrontato il Pil nominale in dollari Usa tra i Paesi che fanno parte del database del World Economic Outlook dell’FMI.

Facendo il confronto tra le economie mondiali più grandi, tra il 2019 e il 2020, il Brasile è sceso dalla nona alla dodicesima posizione. Si tratta dell’unico Paese ad essere uscito dalla top 10. Il Brasile è tra i Paesi al mondo più colpiti dalla pandemia, e questi effetti si potrebbero far sentire a lungo. Almeno fino al 2026, secondo le proiezioni dell’FMI: difficilmente il Brasile riuscirà a tornare prima tra le dieci più grandi economie del pianeta. Il presidente Jair Bolsonaro non ha imposto restrizioni severe, ma il sistema sanitario è sull’orlo del collasso, con la pressione sugli ospedali ormai fuori controllo. L’economia brasiliana, secondo il FMI, si è contratta del 4,1% lo scorso anno e le previsioni vedono un progresso del 3,7% nel 2021.

NUOVO INGRESSO DELLA COREA DEL SUD

Paese che esce, un altro che entra. Se il Brasile dice addio alla top 10 delle economie più grandi, la Corea del Sud fa invece il suo ingresso al decimo posto e dovrebbe restarci almeno fino al 2026, secondo le proiezioni dell’FMI. Non certo per caso, la Corea del Sud è stato uno dei primi Paesi a mettere in campo misure efficaci per contenere la diffusione del coronavirus, che ha così avuto un impatto non rilevante sull’economia che si è contratta soltanto dell’1% nel 2020. Il numero dei casi è però tornato a crescere, spingendo le autorità a vietare assembramenti almeno fino a maggio. A spingere la ripresa c’è l’export di semiconduttori che insieme al settore manifatturiero contribuirà a sostenere i consumi. Il Fondo monetario internazionale prevede una crescita del 3,6% dell’economia sudcoreana entro il 2021.

Act Finanz: il nostro management

Fabio Gallo, Act finanz
Fabio Gallo, Act Finanz Svizzera - CEO Act Finanz - ACT Finanz - Actfinanz
Fabio Gallo, CEO Act Finanz – ACT Finanz – Actfinanz
Gian Luca de Risi, Act Finanz
Gian Luca de Risi, CIO Act Finanz
IT