ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

Banche Italiane: accumulo nel 2020 di oltre 177 miliardi

A fronte di un esonero di quasi 122 miliardi, pari a oltre il 68% delle eccedenze, è quanto emerge da una ricerca della tedesca Deposit Solutions.

Un interessante articolo di MIlano Finanza (a questo link) evidenzia come nel 2019, le banche dell’eurozona hanno ricevuto supporto dai tassi di deposito negativi a seguito dell’introduzione da parte della Bce grazie al sistema di tiering. Tuttavia, la crescita dei depositi della clientela a 585 miliardi di euro nel 2020 ha spinto al massimo storico gli oneri per la liquidità in eccesso.

“Nel 2020, gli oneri relativi ai tassi di deposito negativi in Germania corrispondevano al 17% degli utili ante imposte delle banche”, spiega Tim Sievers, ceo e fondatore di Deposit Solutions. Le banche dell’Europa meridionale traggono significativi benefici dal programma Tltro III (liquidità a prestito dalla Bce), ma rischiano, scrive la fintech tedesca, di diventarne dipendenti.Lo squilibrio dei tassi negativi all’interno dell’Eurozona è esacerbato da due fattori, secondo lo studio di Deposit Solutions. Il primo è legato al sistema di tiering a due livelli introdotto da Francoforte nell’ottobre 2019, che ha portato particolare beneficio alle banche del sud Europa. Secondo questo sistema, l’ammontare di riserve pari a sei volte la riserva minima obbligatoria di ciascuna banca depositata presso le Banche Centrali Nazionali è esente dal tasso di interesse negativo. In particolare, “le banche italiane hanno accumulato nel 2020 eccessi di deposito per oltre 177 miliardi di euro a fronte di un esonero di quasi 122 miliardi, pari a oltre il 68% delle eccedenze”.

Act Finanz: il nostro management

Fabio Gallo, Act finanzFabio Gallo, Act Finanz Svizzera - CEO Act Finanz - ACT Finanz - Actfinanz
Fabio Gallo, CEO Act Finanz – ACT Finanz – Actfinanz
Gian Luca de Risi, Act Finanz
Gian Luca de Risi, CIO Act Finanz
EN