ACT Finanz - Gestori Patrimoniali Svizzera - Wealth Management Switzerland -
Close

Crollo del Pil in Italia. E la politica sembra non fare abbastanza

  • Home
  •  / 
  • News dal mondo
  •  / 
  • Crollo del Pil in Italia. E la politica sembra non fare abbastanza

Istat, Pil Italia -12,4% nel secondo trimestre, -17,3% annuo. Una contrazione senza precedenti, commentano dall’istituto nazionale di statistica. E la politca che fa?

Il Pil italiano – come riporta l’ansa – nel secondo trimestre 2020 crolla del 12,4% sul trimestre precedente e del 17,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Lo comunica l’Istat nella stima preliminare, spiegando che i dati sono corretti per gli effetti di calendario e destagionalizzati.

La variazione acquisita del Pil per il 2020 è negativa, pari a -14,3%. Così l’Istat, dando conto del risultato che si otterrebbe nel caso in cui in tutti i restanti trimestri dell’anno si registrasse una crescita congiunturale nulla.

“Dopo la forte riduzione registrata nel primo trimestre (-5,4%), l’economia italiana nel secondo trimestre 2020 ha subito una contrazione senza precedenti (-12,4%) per il pieno dispiegarsi degli effetti economici dell’emergenza sanitaria e delle misure di contenimento adottate”. Così l’Istat nel commento ufficiale alle stime preliminari del Prodotto interno lordo. “Con il risultato del secondo trimestre il Pil fa registrare il valore più basso dal primo trimestre 1995, periodo di inizio dell’attuale serie storica”, sottolinea l’Istituto. Si tratta quindi di un record negativo, un minimo storico.

Numeri dunque molto negativi che richiedono una risposta urgente da parte del Governo ed importante: non soltanto però in termini di annunci ma di provvedimenti seri.

Act Finanz: il nostro management

Fabio Gallo, Act finanzFabio Gallo, Act Finanz Svizzera - CEO Act Finanz - ACT Finanz - Actfinanz
Fabio Gallo, CEO Act Finanz – ACT Finanz – Actfinanz
Gian Luca de Risi, Act Finanz
Gian Luca de Risi, CIO Act Finanz
EN
IT EN